Skip to main content

Legge antiriciclaggio e Organismo di vigilanza ex d.lg.231 del 2001

maurizio arena

 

di Maurizio Arena

 

Il d.lg. 231/2007, attuativo della III Direttiva Antiriciclaggio, ha operato importanti integrazioni al d.lg. 231/2001 sulla responsabilità da reato degli enti collettivi.
Innanzitutto inserendo nel d.lg. 231/2001 i delitti di ricettazione (art 648 c.p.), riciclaggio (art 648 bis c.p.) e c.d. reimpiego (art 648 ter c.p.) e prevedendo a carico dell’ente, in relazione ad essi:

  • in via ordinaria, la sanzione pecuniaria da 200 a 800 quote;
  • nel caso in cui il denaro, i beni o le altre utilità provengono da delitto per il quale è stabilita la pena della reclusione superiore nel massimo a cinque anni, la sanzione pecuniaria da 400 a 1000 quote;
  • le sanzioni interdittive previste dall’articolo 9, comma 2 d.lg. 231, per una durata non superiore a due anni.

Sulle linee guida delle associazioni di categoria (ABI in primis, ma anche CONFINDUSTRIA, ANIA, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,ASSIFACT ecc.) – sulla cui base, come noto, possono essere adottati i singoli modelli aziendali - il Ministero della Giustizia formulerà eventuali osservazioni, sentito il parere dell’UIF (Unità di informazione finanziaria, presso la Banca d’Italia, che sostituisce il soppresso Ufficio italiano dei Cambi).

Lettera Banca d'Italia del 3/07/2009 - Linee guida per il contrasto del finanziamento dei programmi di sviluppo di armi di distruzione di massa

Negli ultimi anni la lotta ai programmi di sviluppo di armi di distruzione di massa è divenuta una questione di crescente rilevanza per la comunità internazionale.
In tale ambito. è emersa la necessità di dedicare una particolare attenzione ai flussi finanziari che sostengono lo sviluppo della proliferazione di tali armi. Le Nazioni Unite e l’Unione europea - considerando il finanziamento dei programmi di proliferazione un'attività illegale al pari della stessa proliferazione - hanno formulato divieti circa la fornitura di assistenza o supporto finanziario a soggetti implicati nei menzionati programmi (1) .

Inoltre, il Gruppo di Azione Finanziaria Internazionale (GAFI), su invito dei Ministri finanziari del G7, ha provveduto ad elaborare linee guida volte ad assistere gli Stati membri nel dare attuazione alle disposizioni sulle sanzioni di natura finanziaria contenute nelle Risoluzioni delle Nazioni Unite 1718 (2006) contro la Corea del Nord, e 1737(2006), 1747(2007) e 1B03(2008) contro l‘Iran (2).

In relazione a ciò, la Banca d'Italia ha emanato, d'intesa con l'Unità di Informazione Finanziaria e sentito il Comitato di Sicurezza Finanziaria, le allegate indicazioni operative per gli intermediari vigilati, riguardanti i comportamenti da tenere e i controlli da effettuare nei rapporti e nella operazioni eventualmente intrattenuti con controparti coinvolte, direttamente o indirettamente, in programmi di sviluppo di armi di distruzione dì massa.

Schema di decreto legislativo recante modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231 (bozza del 29 giugno 2009)

Pubblichiamo lo schema di decreto legislativo di modifiche al D.lgs 231/2007 approvato dal Consiglio dei Ministri il 29 giugno 2009 (pdf)

Antiriciclaggio News – disponibile il numero 8 della newsletter per gli associati AIRA

antiriciclaggio news n. 8

 

 

È stato pubblicato il nuovo numero di "Antiriciclaggio News", la newsletter mensile di AIRA diretta dal professor Ranieri Razzante.

 

La newsletter è inviata per posta elettronica agli associati. È possibile richiederne una copia mandando una email a segreteria@airant.it

Di seguito l’indice completo degli articoli e l’editoriale del presidente di AIRA.

 

  

Indice degli articoli di Antiriciclaggio News n. 8 - giugno 2009

(gli articoli sono accessibili solo agli associati ed agli iscritti alla newsletter)

Intervista Ranieri Razzante, Università di Firenze: "Arriva un arbitro più rigoroso" - Il Sole 24Ore del 27 giugno 2009

(questa intervista è stata pubblicata da Lucilla Incorvati  sul supplemento Plus24 di sabato 27 giugno 2009 de Il Sole 24Ore)

foto razzante

Ranieri Razzante, docente di economia e diritto dei mercati finanziari

Il nuovo istituto che deciderà dovrà sottostare a Banca d’Italia

Professor Razzante, con l’arrivo dell’Abf (l’Arbitro bancario finanziario) che cosa cambia concretamente per i risparmiatori?

Di fatto la Banca d’Italia si intromette nella gestione di sistemi stragiudiziali di definizione delle controversie e mette a disposizione degli utenti un sistema di procedure di conciliazione e arbitrato che prima non c’era e che riguarda qualunque diritto e obblighi che derivano dai contratti bancari, indipendentemente dal valore del rapporto. In caso di richiesta di rimborso diretto l’Abf si ferma a l00 mila euro. 

Ma non c’era già l’Ombudsman?

La vera novità è che rispetto all’ Ombudsman, un organismo di espressione Abi, in questo caso siamo di fronte a un organismo che sta sotto la tutela della Banca d’Italia. Inoltre c’è l’obbligo di adesione da parte di tutti gli intermediari e questo costituisce una condizione per lo svolgimento futuro dell’attività bancaria. Insomma, un obbligo senza precedenti. Infatti, la partecipazione va comunicata a Banca d’Italia e alle associazioni degli intermediari e dei consumatori. Ma c’è poi un’altra garanzia importante.

Libro: "Il contrasto al riciclaggio di capitali e al finanziamento illecito. Normative internazionali ed attuazione della III Direttiva comunitaria in Italia" di Giovanna Stumpo e Tiziana Vallone

liIl testo (disponibile in formato cartaceo o ebook) è una completa introduzione alle normative vigenti in materia di antiriciclaggio e fornisce un utile orientamento all’identificazione delle operazioni anomale e ai nuovi fenomeni di riciclaggio quali il cyberlaundering.

Giovanna Stumpo è avvocato e giornalista pubblicista, cultore della materia presso la facoltà di Informatica giuridica dell'Università Milano Bicocca e docente di Organizzazione e management legale presso la Scuola e la Fondazione Forense dell'Ordine degli Avvocati di Milano.
Tiziana Vallone è dottore commercialista e revisore contabile, docente di Finanza aziendale e controllo direzionale.

Nel seguito (tratto dal sito dell’editore Franco Angeli):

  • scheda del libro
  • presentazione del volume
  • sommario completo
  • presentazione completa degli autori

Convegno: Trasparenza Bancaria - Nuove Istruzioni di Vigilanza e interventi organizzativi, Milano 7 luglio 2009

locandina

 

 

Il convegno è organizzato da ASSOSIM e IUS Consulting ed avrà luogo presso ASSOSIM - Piazza Borromeo, 1  - Milano.

 

Scarica programma (pdf, 79 K, 2 pp)

 

 

Argomenti

  • Come cambiano le Istruzioni di Vigilanza sulla trasparenza bancaria
  • Le recenti normative per la tutela del consumatore
  • I nuovi documenti di trasparenza: il documento sui Principali diritti del cliente, il  Foglio Informativo, il  Documento di sintesi, le Guide, l’informativa precontrattuale, l’informativa periodica
  • Il conto corrente semplice, l’indicatore sintetico di costo e altre novità
  • Costi di compliance e benefici attesi: il questionario Banca d’Italia
  • Nuovo processo di  gestione dei reclami
  • I meccanismi stragiudiziali di risoluzione delle controversie
  • Trasparenza Bancaria
  • Nuove Istruzioni di Vigilanza e interventi organizzativi

Presentazione del libro "Riciclaggio e crimine organizzato transnazionale" di Simone Faiella, Roma 26 Giugno 2009

Presso il Palazzo di Giustizia di Roma - P.zzle Clodio, pal. A, I piano, aula A- il 26 giugno 2009 a partire dalle ore 9.30 avrà luogo la presentazione del libro "Riciclaggio e crimine organizzato transnazionale" di Simone Faiella (Giuffré 2009 - "Collana Teoria e Pratica del Diritto").
Programma
Introduzione e coordinamento - Avv. Gian Domenico Caiazza (Presidente della Camera Penale di Roma)
 
Relatori

  • Prof. Avv. Adelmo Manna (Professore ordinario di diritto penale dell’Università di Foggia)
  • Dr. Piero Luigi Vigna (già Procuratore Nazionale Antimafia)
  • Prof. Avv. Ranieri Razzante (Docente di Legislazione Antiriciclaggio nell'Università di Reggio Calabria)
  • Avv. Simone Faiella (Docente di diritto penale nella scuola per le professioni legali dell’Università “G. Marconi”)

 
Evento valido per l’attribuzione dei crediti formativi da parte del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma
Scarica il programma in formato pdf
 

Convegno "Trasparenza bancaria", Roma, 16 giugno 2009

testata

Scarica programma e modalità di iscrizione (pdf, 158 K) 

Relatori

  • Avv. Nicola De Giorgi, Funzionario Servizio Consulenza legale Banca d’Italia
  • Prof. Avv. Ranieri Razzante, docente di Economia degli Intermediari Finanziari, Università degli Studi di Firenze- Presidente AIRA
  • Prof. Avv. Alberto Lupoi, Associato di Diritto Bancario Università di Padova
  • D.ssa Elisa Dellarosa, Coordinatore Commissione Compliance AIRA
  • Dott. Andrea Altieri, Responsabile Compliance Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna
  • Dott Nino Balistreri, membro Commissione Compliance AIRA
  • Avv. Fabio Coco Partner Studio Legale Zitiello ed Associati
Condividi contenuti